Impianti a carico immediato contemporaneamente all’estrazione dei denti.

Nella nostra Clinica all'inizio degli anni 2000 abbiamo cominciato a sviluppare protocolli di implantologia dentale sempre meno invasivi ed a concentrarci negli interventi a carico immediato post-estrattivo, cioè al posizionamento degli impianti dentali contemporaneamente all’estrazione dei denti e con la consegna al paziente di una protesi fissa avvitata sugli impianti nel giro di 24/48 ore.

Qual’è oggi la tipologia di paziente che chiede un intervento di implantologia dentale?

Fino agli anni scorsi si presentavano alla nostra osservazione soprattutto pazienti con edentulia totale o parziale (senza tutti o parzialmente senza denti), portatori di protesi mobili (dentiere o scheletrati), che ci chiedevano di risolvere la loro situazione con una riabilitazione con denti fissi su impianti. Negli ultimi tempi, invece, sono aumentate le richieste di accedere all’implantologia dentale da parte di pazienti con denti residui gravemente compromessi dalla parodontite avanzata (piorrea) e quindi irrecuperabili. Sono pazienti che, proprio a causa di queste patologie, sovente presentano situazioni di osso molto scarso.

Quali sono le loro esigenze e cosa vogliono questi pazienti?

  • Desiderano una riabilitazione con impianti dentali rapida.
  • Vogliono evitare possibilmente interventi invasivi come gli innesti ossei o lunghe procedure di rigenerazioni ossee.
  • Si aspettano risultati funzionali ottimali e di alta qualità estetica.

Sei un paziente affetto da parodontite, con denti residui e con poco osso? Ti riconosci in questo profilo? Ti spieghiamo quali saranno i vantaggi di scegliere una riabilitazione a carico immediato post-estrattivo eseguito con tecnica OnlyOne®.

  • Eviterai interventi invasivi quali innesti ossei e tecniche di rigenerazione ossea che oltre che laboriosi, lunghi e costosi, col tempo, potrebbero non assicurare risultati certi.
  • Ti sottoporrai ad un solo intervento chirurgico, senza passare ad una fase di riabilitazione provvisoria (che può durare parecchi mesi) con una protesi mobile (dentiera). Nel giro di 24 ore avrai i nuovi denti provvisori fissi, avvitati sugli impianti.
  • Ti sarà preservata l’integrità dei tessuti gengivali esistenti. Mini-invasività chirurgica vuole dire guarigione senza esiti cicatriziali.
  • Avrai una riabilitazione estetica ottimale con l’emergenza dei denti dalla tua gengiva naturale e non da una flangia di falsa gengiva artificiale (tipo dentiera).
  • Non sentirai dolore né durante, né dopo l'intervento. Non avrai neppure gonfiore.
  • I tuoi denti, sia provvisori che definitivi, saranno sempre avvitati sugli impianti e mai cementati. Questo è indubbiamente un’enorme vantaggio per te in quanto, per qualsiasi evenienza (tipo frattura elementi dentali, controlli sugli impianti ecc.), la protesi potrà essere rimossa dal dentista semplicemente svitandola con speciali cacciaviti.

Conclusione: un nuovo sorriso in tempi brevi.

Gli impianti dentali a carico immediato post-estrattivo (inserimento degli impianti contemporaneamente all’estrazione dei denti) sono ad oggi, a nostro parere, la soluzione più evoluta e mini-invasiva nel panorama dell’Implantologia dentale.
Le foto che seguono ti testimonieranno come pazienti con parodontite avanzata grave e poco osso siano stati con successo riabilitati con la tecnica a carico immediato post-estrattivo mini-invasivo OnlyOne®.

6 segnali di allarme:

  1. Le tue gengive sanguinano quando spazzoli i denti?
  2. Hai notato degli spazi svilupparsi fra i denti?
  3. Senti mai le gengive gonfie?
  4. I tuoi denti appaiono più lunghi di prima?
  5. Ti accorgi, a volte, di avere l’alito cattivo?
  6. I tuoi denti sono diventati sensibili?